Paxxo Rosso Veneto IGT Appassimento MAGNUM 1,5 lt Cassa Legno 2018 - Accordini Stefano

40,50 €
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 2 pezzi.
Disponibile e spedito a casa tua in 24-48 ore

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Regione Veneto
Formato 1,50 LT
Anno 2018
Gradazione 14,50%
Temperatura Servizio 16-18 gradi
Tempo Conservazione Fino a 15 anni
Vinificazione Le uve vengono selezionate e vendemmiate manualmente, riposte in casse da 6kg e lasciate riposare nei fruttai per 35 giorni dove avvengono processi biochimici ed evolutivi che caratterizzano così l’uva. Con la fermentazione si giunge a una gradazione di 14,50% e grazie ai continui rimontaggi si ottiene un vino di elevata struttura. Durante l’anno di affinamento in legno il potenziale aromatico matura plasmando un vino piacevole e delicato.
Uvaggio 60% Corvina Veronese, 10% Rondinella, 20% Cabernet Sauvignon, 10% Merlot
Abbinamento Grigliata di carne, salumi e formaggi stagionati.
Solfiti Contiene solfiti
Sede cantina Località Camparol 10, Fumane (VR)
Altre curiosità
Paxxo è un rosso armonioso e vellutato, nato dall’infinita passione della famiglia Accordini per la terra, le tradizioni, l’uva e il vino. E’ ottenuto dal riuscitissimo incontro tra varietà autoctone, come Corvina e Rondinella, e varietà internazionali, come Merlot e Cabernet Sauvignon: un felice connubio tra potenza ed eleganza, austerità e morbidezza. Le uve, vendemmiate a mano, selezionate e poste in piccole casse, riposano nei fruttai per trentacinque giorni; l’appassimento e la disidratazione determineranno la complessità aromatica del vino. Nei dodici mesi trascorsi in legno, il vino perfeziona il suo potenziale aromatico e incrementa finezza e delicatezza. Il formato MAGNUM in cassa legno è ideale per allietare una lunga e amichevole tavolata.
Descrizione produttore
Coltivare uve in alta collina per ottenere vini dai caratteri unici e riconoscibili: questa la mission di Accordini, la cantina più alta della Valpolicella Classica. L’azienda, che affonda le radici ai primi del 900, è oggi giunta alla quarta generazione: Giacomo, Paolo e Marco sono i nipoti di Stefano Accordini, il quale realizzò il sogno di fondare la cantina seguendo le orme del padre Gaetano, che agli inizi del secolo scorso, produceva vino come mezzadro. Mossi da grande passione e supportati dai famigliari e da un team preparatissimo, coltivano le varietà autoctone Corvina, Corvinone e Rondinella secondo le moderne regole dell’agricoltura biologica, in 25 ettari di splendidi vigneti posti fino a seicento metri di altitudine, dove il clima mite e le forti escursioni termiche guidano la maturazione delle uve e favoriscono la formazione di sostanze coloranti e aromatiche, in particolare le note speziate, che caratterizzano e rendono inconfondibili i vini Accordini.