ORDINI E ASSISTENZA
+39 379 1190202
Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Precedente

Rosato Toscana IGT - Castello Monterinaldi

Precedente

Chianti Classico Capotondo DOCG 2017 – Castelvecchi

Vinsanto del Chianti Classico DOC Occhio di Pernice 0,375 lt 2012 - Castello Monterinaldi

Castello Monterinaldi

Breve descrizione

Per la produzione del suo Vinsanto, Monterinaldi sceglie uve mature e sanissime, che vengono poste in su graticci in soffitta; qui la libera circolazione dell’area favorisce il perfetto prosciugamento dei grappoli fino alla giusta concentrazione zuccherina.
Compiuta la diraspatura e la pressatura, il mosto viene subito posto in caratelli di castagno, dove matura per almeno cinque-sei anni, guadagnando intensi aromi di albicocca, frutta secca e miele.
La sua complessità ispira l’accostamento a un gorgonzola o a del cioccolato fondente, piuttosto che il tradizionale abbinamento a dolci e biscotti.

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

Prezzo di listino: 32,00 €

Special Price 28,90 €

Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 3 bottiglie.

Ulteriori informazioni

Regione Toscana
Formato 0,375 LT
Anno 2012
Gradazione 17,00%
Temperatura Servizio 14-16 gradi
Tempo Conservazione Fino a 30 anni
Vinificazione Attenta selezione delle uve, appassimento su graticci fino al perfetto appassimento dei grappoli, dopo circa 3-5 mesi, i grappoli vengono diraspati e pressati; il mosto ottenuto è messo in caratelli da 55 e 110 litri subito sigillati, l'affinamento si protrae per cinque-sei anni.
Uvaggio 60% Malvasia 40% Trebbiano
Premi
Abbinamento Formaggi erborinati saporiti e stagionati, cioccolato fondente.
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Quality
Value
Price
Il nome dell'azienda deriva dall'antico castello, eretto verso l'anno 1000 per volere di Gottifredo o Gottizio, nobile longobardo e Signore di Monterinaldi. I conti di Monterinaldi dominarono in seguito tutto il comprensorio che oggi forma il Comune di Radda in Chianti, al centro della zona più antica del Chianti Classico. Le guerre medievali e la Seconda Guerra Mondiale distrussero in parte il castello, che rimane al centro della tenuta attuale, insieme ad alcune case del borgo. Si hanno notizie della produzione di vino già verso il 1910, ma la coltivazione della vite con metodi moderni e in scala più ampia cominciò soltanto quando gli attuali proprietari, la fiorentina famiglia Ciampi, prese possesso delle terre. Castello Monterinaldi è oggi una della aziende principali del Chianti Classico, sia per la produzione sia per la qualità dei suoi vini. L'immagine della tartaruga che campeggia sull'etichetta simboleggia il lungo percorso fatto negli ultimi sessant' anni e ben rappresenta i principi di lentezza e perseveranza che ispirano l'azienda: “senza fretta …. ma senza sosta! “.

Spesso comprati insieme