ORDINI E ASSISTENZA
+39 379 1190202
Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Precedente

Pesanella IGT Toscana 2015 - Castello Monterinaldi

Precedente

Chianti Classico Capotondo DOCG 2017 – Castelvecchi

Gotto di Gottifredo IGT Toscana Rosso - Castello Monterinaldi

Castello Monterinaldi

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

10,00 €
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 6 bottiglie.

Breve descrizione

Gottifredo Gottizio, conte e signore di Monterinaldi nell'anno mille, ci sorride irreverente dall’etichetta e ci invita al “gotto”: lo spesso bicchiere da vino toscano adatto ad accogliere un rosso buono e sincero.
Gottifredo è un Sangiovese in purezza che nasce dai vigneti giovani dell'azienda, senza uso di legno, affinato in cemento, il solo materiale utilizzato per la vinificazione di tutti i vini rossi di Monterinaldi.
Ha un carattere fresco, vigoroso, informale ed è perfetto da gustare in compagnia attorno a una pizza, una pasta, un panino, magari proprio in un bicchiere amichevole e non ufficiale come il gottino!

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

10,00 €
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 6 bottiglie.

Ulteriori informazioni

Regione Toscana
Formato 0,75 LT
Anno annata corrente
Gradazione 13,00%
Temperatura Servizio 16 - 18 gradi
Tempo Conservazione Fino a 10 anni
Vinificazione Vinificazione tradizionale con diraspatura delicata e macerazione delle bucce per dodici giorni. Maturazione in vasche di cemento vetrificate, quindi almeno tre mesi in bottiglia.
Uvaggio 100% Sangiovese
Premi
Abbinamento Carni rosse e formaggi saporiti, hamburger, pizza, paste e risotti.
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Quality
Value
Price
Il nome dell'azienda deriva dall'antico castello, eretto verso l'anno 1000 per volere di Gottifredo o Gottizio, nobile longobardo e Signore di Monterinaldi. I conti di Monterinaldi dominarono in seguito tutto il comprensorio che oggi forma il Comune di Radda in Chianti, al centro della zona più antica del Chianti Classico. Le guerre medievali e la Seconda Guerra Mondiale distrussero in parte il castello, che rimane al centro della tenuta attuale, insieme ad alcune case del borgo. Si hanno notizie della produzione di vino già verso il 1910, ma la coltivazione della vite con metodi moderni e in scala più ampia cominciò soltanto quando gli attuali proprietari, la fiorentina famiglia Ciampi, prese possesso delle terre. Castello Monterinaldi è oggi una della aziende principali del Chianti Classico, sia per la produzione sia per la qualità dei suoi vini. L'immagine della tartaruga che campeggia sull'etichetta simboleggia il lungo percorso fatto negli ultimi sessant' anni e ben rappresenta i principi di lentezza e perseveranza che ispirano l'azienda: “senza fretta …. ma senza sosta! “.

Spesso comprati insieme