ORDINI E ASSISTENZA
+39 379 1190202
Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Precedente

Cannonau di Sardegna DOC Capo F MAGNUM 1,5 lt - Pure Sardinia

Precedente

Brunello di Montalcino DOCG 2015 – Castello Tricerchi

Oratorio di San Lorenzo Carmenere Riserva Colli Berici DOC 2015 - Inama

Inama

Breve descrizione

L’Oratorio di San Lorenzo raffigurato in etichetta è una piccola chiesa romanica, forse la più antica dei Colli Berici, antistante il vigneto di Carmenere, dove nascono le uve per questa Riserva, divenuta D.O.C. Colli Berici Carmenere Riserva con l’annata 2009.
Ci troviamo in una piccola valle incontaminata, in cui il terreno argilloso, il bosco circostante e le escursioni termiche giorno-notte contribuiscono a rendere uniche le uve Carmenere, coltivate in regime di agricoltura biologica con rese molto basse.
Prodotto solo nelle migliori annate e maturato diciotto mesi in barrique nuove e seminuove, questo vino rosso è dotato di una intensità, persistenza e maturità fenolica, che lo rendono in grado di esaltare specialità gastronomiche della tradizione quali pasta e fagioli, polenta e soppressa, ossobuco e piselli.

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

Solo 5 rimasti

36,50 €

Ulteriori informazioni

Regione Veneto
Formato 0,75 LT
Anno 2015
Gradazione 14,50%
Temperatura Servizio 16-18 gradi
Tempo Conservazione Fino a 20 anni
Vinificazione Raccolta delle uve molto mature, macerazione per quattordici giorni, maturazione in barrique per diciotto mesi e in bottiglia per dodici mesi.
Uvaggio 100% Carmenere
Premi Robert Parker 93 punti, James Suckling 91 punti.
Abbinamento Zampone e cotechino, arrosto di maiale, bollito della tradizione, polenta e soppressa vicentina, pasta e fagioli.
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Quality
Value
Price
Nei primi anni Sessanta Giuseppe Inama iniziò ad acquistare piccoli appezzamenti sulle colline del Soave Classico, tra i pochi a credere che, nonostante il Soave fosse il vino bianco italiano più famoso nel mondo, sarebbe stato importante possedere la miglior terra per assicurare futuro e qualità ai vini di questa zona. L’intuizione si trasforma col tempo in una affermata realtà, grazie anche alla dedizione e passione del figlio Stefano, che unisce grande professionalità in vigna e in cantina alla sensibilità e intuizione verso il mercato nazionale e internazionale. I vini Inama, legati indissolubilmente al territorio, sono oggetto di premi e riconoscimenti e apprezzati dai consumatori in Italia e nel mondo.

Spesso comprati insieme