ORDINI E ASSISTENZA
+39 379 1190202
Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Precedente

Prosecco DOC Treviso Extra Dry - Cà di Rajo

Precedente

Prosecco Valdobbiadene Superiore DOCG Millesimato Extra Dry - Cà di Rajo

Prosecco DOC Treviso Millesimato Dry - Cà di Rajo

Ca' di Rajo

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

8,90 €
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 6 bottiglie.

Breve descrizione

L'armonioso contrasto tra una adeguata dolcezza e una proporzionata sapidità rende il Prosecco DOC Treviso Millesimato Dry uno spumante molto equilibrato, perfetto dall’ora dell’aperitivo al momento del dessert.
Prodotto con uve Glera con la tecnica Charmat lungo, ha un colore luminoso e brillante, un perlage fine e duraturo, un bouquet di frutti bianchi e fiori di primavera.
Ampio e melodioso al palato, dove l’accordo tra dolce e sapido sorprende e permane a lungo.

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

8,90 €
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 6 bottiglie.

Ulteriori informazioni

Regione Veneto
Formato 0,75 LT
Anno s.a.
Gradazione 11,00%
Temperatura Servizio 6-8 gradi
Tempo Conservazione Fino a 6 anni
Vinificazione Vendemmia delle uve a metà settembre, tecnica di spumantizzazione Charmat lungo.
Uvaggio 100% Glera
Premi IWC - International Wine Challenge, terzo classificato.
Abbinamento Come aperitivo, con stuzzichini e finger food salati, e come vino da dessert, con ogni tipo di dolce.
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Quality
Value
Price
Simone, Alessio e Fabio Cecchetto sono i tre giovani titolari di Ca’ di Rajo, azienda agricola ubicata a Rai di San Polo di Piave, in provincia di Treviso. I tre fratelli portano avanti con competenza e determinazione l’attività fondata dal nonno, ed anche la sua battaglia in difesa della bellussera, antico metodo di coltivazione della vite che fu ideato nella zona di Treviso dai fratelli Bellussi a fine ottocento per contrastare il flagello della peronospera. Si tratta un sistema a raggi che si sviluppa a circa tre metri di altezza da terra, in cui i filari ricamano il terreno come un merletto e formano un decorativo monumento naturale. Metodo molto sostenibile, pur se economicamente impegnativo e per questo praticamente in via di estinzione. Cà di Rajo lo difende a spada tratta e lo impiega nei quindici ettari di vigneti coltivati a Raboso del Piave, Glera, Chardonnay, Pinot Bianco, Sauvignon, Verduzzo, Merlot oltre al Manzoni Rosa 1.50 creato dal prof. Manzoni dall’impollinazione tra Traminer e Trebbiano, rarissimo autoctono che solo tre cantine producono e solo Cà di Rajo spumantizza. All’interno della tenuta troviamo la trecentesca chiesetta del Carmine e laTorre di Rai risalente al decimo secolo. Radici antiche e profonde tengono ben salda questa azienda dallo stile dinamico e contemporaneo, e costituiscono la vera ricchezza, storica e umana, da cui partire per raggiungere altissimi traguardi.

Spesso comprati insieme