ORDINI E ASSISTENZA
+39 379 1190202
Carrello0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
Precedente

Malvasia delle Lipari DOC 0,375 lt 2016 – Tenuta di Castellaro

Precedente

Torrontès Salta 2018 – Bodega Alamos

Bianco Pomice IGT Terre Siciliane 2019 – Tenuta di Castellaro

Tenuta di Castellaro

Breve descrizione

Il clima ventoso, caldo, mediterraneo, il suolo sabbioso vulcanico, ricco di microelementi, accolgono le uve Malvasia e Carricante, le prime ricche di aromi inebrianti, le seconde di mineralità e acidità marina. Così nasce il Bianco Pomice IGT Terre Siciliane di Tenuta di Castellaro, vino biologico dal colore oro pallido sfumato di verde, fragrante di fiori, frutti e mandorle, dalla spiccata mineralità salmastra: una vera immersione nel paesaggio, negli odori e nei sapori della meravigliosa isola di Lipari.

Disponibilità: Disponibile a casa tua in 2 gg lavorativi. Spedizione GRATIS per ordini superiori a 89€.

22,00 €
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 3 bottiglie.

Ulteriori informazioni

Regione Sicilia
Formato 0,75 LT
Anno 2019
Gradazione 12,00%
Temperatura Servizio 10-12 gradi
Tempo Conservazione Fino a 10 anni
Vinificazione Vendemmia manuale con selezione delle uve durante la raccolta. Fermentazione a 16-18°C in serbatoi di acciaio per la Malvasia e in barriques di terzo-quarto passaggio per il Carricante, con bâtonnage e sosta sui lieviti per circa 6 mesi. Affinamento in bottiglia per almeno sei mesi.
Uvaggio 60% Malvasia delle Lipari, 40% Carricante
Premi
Abbinamento Antipasti, primi e secondi piatti di pesce, anche elaborati.
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Quality
Value
Price
Mare turchese, spiagge bianche, sole, vento, storia, natura, cultura: questa è Lipari, una delle sette meravigliose isole Eolie, e questo ritroviamo nei vini biologici e naturali di Tenuta Castellaro, bellissima cantina realizzata nel 2005 da Massimo Lentsch e Stefania Frattolillo, imprenditori bergamaschi che, innamorati dell’isola, hanno realizzato un progetto unico e ambizioso. A 350mt. sul livello del mare, affacciate su Alicudi, Filicudi e Salina, le vigne, coltivate secondo l’antichissimo sistema di coltivazione della vite ad alberello, crescono su terreni vulcanici ricchi di minerali, che conferiscono ai vini struttura e longevità. Inoltre in Sicilia, sul versante Nord dell’Etna, troviamo "Vigna Cosentino", dove nasce Etna DOC L'Ottava Isola, e "Vigna Gabelle", dedicata alle varietà Carricante e Minnella. La cantina è un monumento di architettura e tecnologia in armonia con il paesaggio e le tradizioni: lo testimoniano i camini solari e la torre del vento, antichi sistemi inventati dagli antichi persiani, il primo per catturare e diffondere la luce solare, il secondo per mantenere costanti umidità e temperatura e creare il clima ideale all’affinamento dei vini.

Spesso comprati insieme