SPEDIZIONE GRATUITA per gli ordini superiori a 89€ altrimenti solo 7,90€

Miòl Prosecco DOC Treviso Extra Dry - Bortolomiol

Prezzo speciale 8,20 € Prezzo predefinito 9,10 €
Disponibile e spedito a casa tua in 24-48 ore

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Regione Veneto
Formato 0,75 LT
Anno s.a.
Gradazione 11,00%
Temperatura Servizio 6-8 gradi
Tempo Conservazione Fino a 4 anni
Vinificazione Vinificazione In bianco mediante pressatura soffice, fermentazione a temperatura controllata con lieviti selezionati, spumantizzazione secondo il metodo Martinotti - Charmat.
Uvaggio 100% Glera
Abbinamento Aperitivo con stuzzichini tipici veneti, ad esempio sarde in saor, crostino al baccalà, polpettine di carne, verdure e pesce fritto in pastella.
Solfiti Contiene solfiti
Sede cantina Via G. Garibaldi, 142, 31049 Valdobbiadene TV
Altre curiosità
Miòl è la linea di spumanti giovani e contemporanei realizzata dalla storica cantina Bortolomiol, che sceglie i colori della natura per vestire queste belle ed eleganti bottiglie. Ad esempio Miòl Prosecco DOC Treviso Extra Dry rievoca l’azzurro del cielo e ci regala fresche e vellutate bollicine, profumate di ananas, pesca e albicocca, ideali all’ora dell’aperitivo con stuzzichini di terra e di mare.
Descrizione produttore
Una tra le più celebri cantine di Valdobbiadene, che vanta una lunghissima storia, iniziata alla metà del 1700 con Bartolomeo Bortolomiol, appassionato viticoltore sulle colline di Valdobbiadene, che tramandò ai suoi discendenti l'amore per questo lavoro. Nel dopoguerra fu Giuliano Bortolomiol a fondare l'azienda attuale: formatosi giovanissimo alla celeberrima Scuola di Enologia di Conegliano, si dedicò al recupero e alla rinascita dei vigneti abbandonati, con il sogno di portare il Prosecco a livelli di qualità altissima, per essere diffuso ed apprezzato in Italia e nel mondo, Sogno brillantemente realizzato e oggi portato avanti dalle quattro figlie Maria Elena, Elvira, Luisa e Giuliana, coadiuvate da un competente ed affiatato team di esperti e collaboratori. Circa cinque gli ettari di vigneti di proprietà, nel cuore di Valdobbiadente, per i quali 2008 è partito un progetto di coltivazione biologica, mentre una fidata rete di conferitori si attiene a uno specifico disciplinare interno, che prevede il costante miglioramento qualitativo delle uve e mira alla gestione dei vigneti con metodi sempre più ecosostenibili.