Torcicoda Primitivo Salento IGT 2019 – Tormaresca Antinori

Prezzo speciale 13,50 € Prezzo predefinito 16,00 €
Disponibile e spedito a casa tua in 24-48 ore
Solo 17 rimasto/i

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Regione Puglia
Formato 0,75 LT
Anno 2019
Gradazione 14,00%
Temperatura Servizio 16-18 gradi stappandolo mezz'ora prima
Tempo Conservazione Fino a 15 anni
Vinificazione Macerazione per circa quindici giorni in acciaio inox e fermentazione alcolica a temperatura controllata. Fermentazione malolattica in barriques di rovere francese e ungherese per circa dieci mesi. Ulteriore affinamento in bottiglia per circa otto mesi.
Uvaggio 100% Primitivo
Premi Valutato da WS uno dei migliori cento vini al mondo.
Abbinamento Pasta fresca al ragù, secondi di carne rossa, salumi e formaggi semi-stagionati.
Solfiti Contiene solfiti
Sede cantina Località Tofano, 70055 - Minervino Murge (BA)
Altre curiosità
E' vinificato in purezza da uve primitivo cresciute nei vecchi vigneti della Tenuta Maìme in S.Pietro Vernotico di Tormaresca, la bellissima azienda agricola di proprietà della famiglia Antinori, posta tra la Murgia barese e il Salento. Torcicoda affonda profondamente le radici nel territorio rurale da cui nasce: il nome è quello di un attrezzo che i contadini utilizzavano un tempo per tenere fermo il cavallo, attorcigliandone la coda, ma ricorda anche la flessuosità dei tralci di questo generoso vitigno. Di colore rubino intenso, profuma di more, prugne e lamponi, con note di spezie, caffè e cacao, ha un gusto morbido e un finale persistente. Serviamolo con carni rosse e selvaggina, e tutte le specialità della tradizione gastronomica pugliese.
Descrizione produttore
Passione, storia, competenza e incessante ricerca hanno portato la famiglia Antinori nel 1998 a credere nel potenziale qualitativo che la Puglia può esprimere e alla creazione di Tormaresca, cantina costituita da due tenute poste nelle aree vitivinicole più vocate della regione: Tenuta Bocca di Lupo, nella Murgia barese, e Masseria Maime, nel Salento. La riscoperta e la valorizzazione di antichi vitigni autoctoni quali negroamaro, fiano, aglianico e nero di troia, interpretati nello stile Antinori, hanno portato alla nascita di vini di grande eleganza, che racchiudono e trasmettono la tradizione del territorio pugliese e la qualità dei vini Antinori.
Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!