Cuvèe dei Frati Metodo Classico Brut – Cà dei Frati

14,90 €
Disponibile e spedito a casa tua in 24-48 ore
Solo 10 rimasto/i

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Regione Lombardia
Formato 0,75 LT
Anno s.a.
Gradazione 13,00%
Temperatura Servizio 8-10 gradi
Tempo Conservazione Fino a 8 anni
Vinificazione Pressatura diretta delle uve con fermentazione in parte in acciaio, in parte in barrique. Permanenza sui lieviti per almeno 24 mesi, seguita da 4 mesi in bottiglia dopo la sboccatura.
Uvaggio 90% Turbiana, 10% Chardonnay
Abbinamento Ideale come aperitivo e per accompagnare un intero pranzo composto da piatti leggeri e delicati.
Solfiti Contiene solfiti
Sede cantina Via Frati, 22, 25019 Sirmione BS
Altre curiosità
Da Cà dei Frati, la prestigiosa cantina che ha contribuito in maniera determinante al successo nazionale e internazionale dei vini del Lago di Garda, uno spumante Metodo Classico di grande finezza, ottenuto da uve Turbiana, cui si aggiunge un tocco di Chardonnay, che ben arrotonda e bilancia l'asprezza del vitigno autoctono. Ha un perlage fine e continuo, colore giallo oro con sfumature verdoline, all’olfatto è fragrante, con note biscottate e di nocciola, fieno e tabacco. Il gusto è morbido ed elegante, con buona mineralità e persistenza. Ottimo come aperitivo e per tutte le portate di un pranzo o una cena raffinata.
Descrizione produttore
La nascita di Cà dei Frati risale al 1939, quando Felice Dal Cero si trasferisce dal veronese in Lugana di Sirmione, nell’antica “casa con cantina” chiamata “luogo dei fratti”, perché in passato di proprietà della Curia Vescovile. La famiglia Dal Cero, ieri con Felice e il figlio Pietro, oggi con la moglie di quest'ultimo e i figli Igino, Gian Franco ed Anna Maria, è giunta alla quarta generazione e gestisce l'azienda con immutata passione e determinazione. Cà dei Frati ha contribuito in maniera determinante al successo dei vini del Lago di Garda, intuendo fin da subito l’alta vocazione vitivinicola di questa zona. I vini di Cà dei Frati provengono da vigneti di proprietà coltivati in località Lugana di Sirmione e attorno alla torre di San Martino della Battaglia. Agli inizi degli anni duemila, si sono aggiunti undici ettari in Valpolicella sul Pian di Castagnè nel vigneto Luxinum dove nasce l'Amarone Pietro Dal Cero.
Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!