Grappa di Oblì Invecchiata in Barriques 0,5 lt

Sconto 13%

Disponibile e spedito a casa tua in 24-48 ore
Il prodotto è disponibile per un ordine pari o superiore a 2 pezzi.
Disponibilità : Immediata
Uvaggio : Vinacce di Nerello Mascalese, Nocera, Nerello Cappuccio, Nero d'Avola
Gradazione : 42,00%
Anno : s.a.
Formato : 0,5 LT
Temperatura Servizio : 14-16 gradi
Ordina per telefono

Regione: Sicilia

Formato: 0,5 LT

Anno: s.a.

Gradazione: 42,00%

Temperatura Servizio: 14-16 gradi

Tempo Conservazione: Fino a 30 anni

Vinificazione: Ottenuta dalla distillazione delle vinacce diraspate di uve atte alla produzione di Oblì Faro DOC che appena svinate vengono condotte in distilleria; distillata lentamente in alambicco discontinuo in rame con riscaldamento a bagnomaria Affinamento di almeno 18 mesi in piccole botti di rovere.

Uvaggio: Vinacce di Nerello Mascalese, Nocera, Nerello Cappuccio, Nero d'Avola

Abbinamento: Da sola in meditazione e relax o abbinata a frutta secca o cioccolato fondente.

Sede cantina: Via Piano Forno SS 113 Km 18,800, 98163 Mezzana, Messina ME

Le vinacce utilizzate sono quelle delle uve Nerello Mascalese, Nocera, Nerello Cappuccio e Nero d'Avola che concorrono alla produzione di Oblì Faro Doc, il vino più rappresentativo, amato e premiato della Tenuta Enza La Fauci. La grappa di Oblì affina diciotto mesi in piccole botti di rovere ed acquisisce un intenso colore ambrato, oltre ad aromi ampi e complessi, che ricordano quelli dei grandi cognac francesi. Perfetta per un tranquillo e rilassante dopo cena, è anche molto bella da regalare, magari insieme a un'altra bottiglia di vino o di grappa di questa prestigiosa azienda siciliana.

Dopo anni di lavoro nella distilleria di famiglia, innamoratasi lentamente e perdutamente della viticoltura e del vino, Enza La Fauci dà vita nel 2004 alla Tenuta che volutamente battezza con il suo nome, per sottolineare il totale coinvolgimento e la personale responsabilità in questa avventura. Il vigneto, compreso nella Doc Faro, si trova su un terreno di famiglia posto alle pendici dei Monti Peloritani, di fronte al mare, in corrispondenza del Capo Peloro, punta Nord della Sicilia Orientale. Una terra dal suolo argilloso e calcareo, dove i venti che soffiano costanti impediscono il formarsi di muffe sulle uve e trasportano alle vigne l'aria che arriva dal mare. Le uve autoctone Nerello mascalese, Nerello cappuccio, Nocera Nero d’Avola, Grecanico dell’Etna e Zibibbo, coltivate senza impego di additivi o diserbanti, sono raccolte esclusivamente a mano, con selezione dei migliori grappoli già in fase di vendemmia. L’intero lavoro in vigna e in cantina è seguito da uno staff competente ed affiatato, e porta alla nascita di vini di altissimo livello, che esprimono la bellezza, l'anima, il calore e la passione della terra di Sicilia.