Brunello di Montalcino DOCG MAGNUM 1,5 lt Cassa Legno 2016 – Castello Tricerchi

82,00 €
Disponibile e spedito a casa tua in 24-48 ore

Scheda prodotto

Scheda prodotto
Regione Toscana
Formato 1,50 LT
Anno 2016
Gradazione 14,00%
Temperatura Servizio 16-18 gradi
Tempo Conservazione Fino a 25 anni
Vinificazione La fermentazione avviene in presenza di lieviti indigeni, la macerazione in acciaio a temperatura controllata è protratta per 30 giorni, l'affinamento si svolge in legno per due anni e in bottiglia per almeno otto mesi.
Uvaggio 100% Sangiovese
Abbinamento Selvaggina e carni rosse, formaggi e salumi della tradizione toscana.
Altre curiosità
Armonia, equilibrio, grande prospettiva di evoluzione: tre promesse devotamente mantenute dal Brunello di Montalcino Castello Tricerchi, ottenuto da uve Sangiovese coltivate secondo la filosofia aziendale, fondata sui valori del rispetto e della sinergia tra uomo e natura. Alla raccolta e alla selezione manuali seguono la vinificazione con lunghe macerazioni sulle bucce e l’affinamento, in botti di rovere di Slavonia, nelle cantine del castello, un tempo sede delle antiche prigioni. La bottiglia MAGNUM in esclusiva cassa legno costituisce un dono indovinato e molto scenografico.
Descrizione produttore
1290: la Famiglia Tricerchi fa parte delle nove famiglie nobili che governano la città di Siena; 1441: viene ultimato a Montalcino Castello Tricerchi, che durante i secoli sarà rifugio a coloro che, attraverso la via Francigena, si recano in pellegrinaggio verso Roma. 1700: viene costruita la Cappella dedicata alla Vergine del Velo; 1800: il castello e le proprietà passano al primogenito Julio Squarcia, capostipite della attuale famiglia. Queste alcune date per sottolineare la storia plurisecolare su cui poggia l’azienda, ora qualche numero per comprendere le dimensioni della tenuta: 400 ettari sul versante nord di Montalcino, di cui 13 dedicati al Sangiovese Grosso, divisi in 7 parcelle: La vigna del Velo, la Vigna del Castello, di Sant’Anna, del Lago, dei Cipressi, del Piano e la Vigna Nuova. Le cantine, poste nelle prigioni del castello, godono di temperatura sempre costante, grazie alle mura poderose ed alle camere d’aria sottostanti e sovrastanti. Le uve sono selezionate a mano e vinificate con fermentazioni da lieviti indigeni e lunghe macerazioni sulle bucce. L’affinamento avviene in grandi botti di Rovere di Slavonia, per consentire al Sangiovese di esprimere al meglio il territorio unico e inimitabile di Montalcino.